Come funziona il servizio assistenza invalidi in stazione

servizio assistenza invalidi in stazione

Per permettere agli invalidi di viaggiare comodi ed in modo tranquillo, è possibile richiedere l’assistenza sia in stazione di partenza che in stazione di arrivo per aiutarli a raggiungere, soprattutto con i bagagli, il posto a sedere sul treno.

RFI mette  a disposizione dei viaggiatori con disabilità o ridotta mobilità, servizi di assistenza in più di 270 stazioni italiane, compresa la stazione ferroviaria di Pisa centrale, la stazione di Lucca e la stazione di La Spezia.

I punti di accoglienza ed organizzazione sono le cosiddette Sale Blu: qui il servizio di assistenza invalidi può essere richiesto anche da persone anziane in generale e donne in gravidanza che necessitano aiuto. In alternativa, il servizio assistenza invalidi in stazione può essere richiesto direttamente tramite l’impresa ferroviaria con cui si viaggia, per e-mail o anche telefonicamente.

Questo è uno dei tanti aspetti del cosiddetto turismo accessibile, con riferimento a disabilità motorie, visive o auditive. Normalmente la richiesta di assistenza deve essere fatta almeno 24 ore prima del servizio richiesto e, nel caso in cui si voglia annullare il servizio, è necessaria la comunicazione presso la Sala Blu pertinente almeno 4 ore prima del servizio prenotato. In questo modo, si darà l’opportunità al personale di assistenza di poter seguire altre persone con necessità e di accogliere nuove richieste. Ci sono infatti sempre persone che gradiscono ricevere assistenza grazie a questo servizio.